18,00 

Potrebbero interessarti anche

Acquista anche su

Ernesto D’Albergo e l’evoluzione della scienza delle finanze italiana

Formato: 17 x 24 cm

Legatura: Filorefe

Pagine: 160

Anno edizione: 2003

ISBN: 9788849203752

EAN: 8849203756

UB. INT. : T429D V36g

Contenuto

Ernesto d’Albergo (1902-1974) è stato uno dei più illustri studiosi di Scienza delle finanze del secolo scorso. Si può dire che non vi sia stato alcun importante problema di finanza pubblica su cui egli non si sia soffermato, apportando un contributo originale. Oltre ad affrontare temi già trattati, ha allargato il campo d’indagine a fenomeni nuovi, o comunque non sufficientemente approfonditi in precedenza, come la crisi dell’imposta personale sul reddito, la sensibilità congiunturale delle imposte e le anticipazioni della moderna politica di bilancio. Dopo aver insegnato Scienza delle finanze e Diritto finanziario nelle Università di Ferrara e di Siena (1935-38), fu chiamato a Trieste (1938-40) e quindi a Bologna
(1941-1955), ove ricoprì anche la carica di Preside della Facoltà di Economia dal 1947 al 1952. Successivamente, a partire dal 1° novembre 1956, d’Albergo divenne titolare di Scienza delle finanze e Diritto finanziario presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Roma. Tale disciplina fu denominata dopo qualche anno (con legge che la rendeva obbligatoria per tutti gli studenti di Scienze politiche), proprio su sollecitazione di d’Albergo, “Scienza delle finanze”, con riconoscimento, quindi, del suo prevalente carattere economico. Il presente volume raccoglie gli atti di un convegno organizzato presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Roma in occasione del 25° anniversario della scomparsa di Ernesto d’Albergo, con l’obiettivo di riproporre alcuni dei temi più attuali della sua riflessione teorica.

Parole chiave

Condividi su